Concorso MAGISTRATURA. Compendio Superiore di Diritto Penale 2023. Parte Generale.

Concorso MAGISTRATURA. Compendio Superiore di Diritto Penale 2023. Parte Generale.

€70,00
Qty.

Clicca qui per scoprire il metodo migliore per prepararti. 

 

I Compendi superiori. I volumi usati da migliaia di aspiranti Magistrati.

Edizione aggiornata ed integralmente rivista.

Aggiornato a Decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150 (c.d. Cartabia), con particolare riguardo a

 - non punibilità per particolare tenuità del fatto

- giudicato penale e violazione delle norme Cedu

- pene sostitutive, pene detentive brevi

- cause estintive del reato

- giustizia riparativa 

 La collana I Compendi Superiori è stata ideata per affiancare agli apprezzatissimi e ormai consolidati “Manuali Superiori” volumi più sintetici e compatti. 

La Collana è pensata appositamente per tutti coloro che si apprestano alla preparazione delle prove scritte del concorso in magistratura e dei principali concorsi pubblici.  

L’idea di fondo è quella di assicurare - con volumi snelli e sintetici ma puntualmente completi - una preparazione solida, mediante la trattazione non solo degli istituti ma anche delle correlate elaborazioni e tesi dottrinali e giurisprudenziali, riportate in modo schematico.         

I Compendi si connotano per:  

  • chiarezza nell’espressionesemplice ma al contempo attenta all’eleganza formale; 
  • completezza della trattazione, unita ad un’efficace sintesi espositiva; 
  • illustrazione schematica “per punti” delle principali tesi emerse sulle questioni maggiormente controverse e dibattute; 
  • attenta selezione della più significativa giurisprudenza.  
  •  

 Per agevolare la preparazione, dopo la disamina degli istituti sono proposte tracce elaborate tenendo conto del dibattito più recente e, quindi, con un’elevata probabilità di essere prescelte in sede concorsuale.          

Completa il volume un corposo indice analitico-alfabetico, appositamente strutturato in modo da consentire un’agevole e pronta ricerca degli istituti e dei problemi ad essi relativi.
 
Il Compendio superiore è aggiornato, quanto alle novità normative,  a quelle in tema di: non punibilità per particolare tenuità 
del fatto, giudicato penale e violazione delle norme Cedu, pene sostitutive, pene detentive brevi, cause estintive del reato,
giustizia riparativa
 (introdotte dal Decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, c.d. Cartabia). 

Tra le numerosissime novità giurisprudenziali prese in esame, quelle in materia di: recidiva e termine di prescrizione (Cass., Sez. Un., 29 luglio 2022, n. 30046), rapporti tra i reati di omicidio volontario e atti persecutori (Cass., Sez. Un., 15 luglio 2021, n. 38402), natura del concorso di persone, con particolare riferimento alla disciplina in materia di stupefacenti (Cass. pen., Sez. III, 12 maggio 2022, n. 20563, di rimessione alle Sezioni Unite), comportamenti successivi di terzi e interruzione del nesso causale (Cass., Sez. V, 9 maggio 2022, n. 18396, caso Cucchi), reato impossibile e interferenze illecite nella vita privata (Cass., Sez. V, 02 maggio 2022, n. 17065), configurabilità del delitto di maltrattamenti in famiglia nei confronti di una persona non convivente (Cass. pen., Sez. III, 6 maggio 2022, n. 18079), legittima difesa a favore dei migranti soccorsi in mare che si oppongano alla riconsegna alla Libia (CassSez. VI, 26 aprile 2022, n. 15869), successione mediatapeculato e omesso versamenti dell’imposta di soggiorno (Cass. pen., Sez. VI, 17 marzo 2022, n. 9213), scriminante sportiva e rischio consentito (Cass., Sez. IV, 15 marzo 2022, n. 8609), criterio statistico e accertamento  causale (Cass., Sez. IV, 01 marzo 2022, n. 7099), compatibilità tra reato continuato e particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis c.p. (Cass. pen., Sez. Un., 27 gennaio 2022, n. 18891), natura della causa di non punibilità introdotta dall’art. 344-bis c.p.p. (Cass. pen., Sez. V, 10 gennaio 2022, n. 334). 

Anche in questa edizione è stata ripensata o arricchita la trattazione di numerose parti, per esempio quelle in tema di non punibilità per tenuità del fatto, sanzioni sostitutive, prescrizione del reato. Sono state inoltre esaminate questioni nuove, per esempio riguardanti la giustizia riparativa, la nuova causa di improcedibilità ex art. 344-bis c.p.p., il regime intertemporale della nuova disciplina in tema di acquisizione di tabulati telefonici.